Cerca
  • Simona Artanidi

Quanto costa la maleducazione in viaggio?

Cortesia e buone maniere durante le trasferte di lavoro ci aiutano a convivere meglio con gli altri ma anche ad evitare spiacevoli multe.


Ph: La nuova Aston Martin Vantage


Durante i viaggi di lavoro mi capita spesso di notare comportamenti maleducati o dir poco incivili. Dal non rispetto delle file all'utilizzo nevrotico del cellulare durante i viaggi in treno, occorre riflettere sul fatto che basterebbe davvero poco per sviluppare un senso civico con grande vantaggio per tutti.


Prima regola: etica della reciprocità

“Non fare agli altri quello che non vorresti sia fatto a te.”

Predicare le buone maniere infatti non basta. Ciò che conta, infatti, non è essere virtuosi a parole, ma nei fatti.


L'importanza del Bon Ton in viaggio

La poca attenzione alla Business Etiquette durante un viaggio d'affari può danneggiare la reputazione delle aziende in tutto il mondo: da un sondaggio di Booking.com emerge infatti che addirittura il 62% del campione di viaggiatori business di tutto il mondo coinvolti conferma che gli errori di ‘etichetta’ hanno un impatto notevole sui bilanci stessi delle aziende. 

Per quanto riguarda l’Italia, più di un terzo (35%) dei viaggiatori italiani ammette di aver commesso dei ‘passi falsi’ durante i viaggi di lavoro, mentre la metà (51%) dice di aver assistito a una gaffe da parte di un collega o di un partner commerciale di un altro paese.


La maleducazione ha un costo?

AUTO: Da una recente indagine di Direct Line, emerge che un italiano su tre che non si fa scrupoli a gettare dall'auto mozziconi di sigarette, fazzoletti usati, cartacce, avanzi di cibo, bottiglie e lattine. Ma al di là della maleducazione e pericolosità del gesto c'è anche un altro elemento che dovrebbe fare da freno e cioè la multa che potrebbe essere commissionata al responsabile e che potrebbe arrivare fino a 400 euro. L'art. 15 del Codice della Strada inserisce, tra gli atti vietati, "depositare rifiuti o materie di qualsiasi specie, insudiciare e imbrattare comunque la strada e le sue pertinenze" nonché "insozzare la strada o le sue pertinenze gettando rifiuti o oggetti dai veicoli in sosta o in movimento". Chiunque viola uno di questi divieti è soggetto, rispettivamente, alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 25 a euro 99 oppure a quella da euro 105 a euro 422 per il getto di rifiuti dal veicolo.
AEREO: Durante il volo, si sa, è vietato fumare. E anche qui la maleducazione e non rispetto delle regole possono costare molto. Le compagnie aeree prevedono multe salate per chi sgarra: appena scesi dalla scaletta ad attendere gli amanti del tabacco non cisarà la navetta ma bensì una multa che può arrivare fino a 6.000 euro.

Tre consigli di Business Etiquette per i viaggi di lavoro

IN TRENO: se dobbiamo fare un viaggio in treno limitiamo il nostro bagaglio per non occupare buona parte del corridoio. Se le nostre valigie sono troppo pesanti, possiamo chiedere aiuto ma senza esagerare. Prima di partire comprate una rivista o un libro: servirà per intrattenervi durante il viaggio o per dissuadere qualche vicino troppo loquace. Utilizzate il cellulare per mandare mail o messaggi: evitare di disturbare con telefonate di lavoro il resto della carrozza.

IN AEREO: Rispettare le code con pazienza: l'aereo non partirà senza di voi! Quando vi consegnano il vassoio con il pasto, ringraziate la hostess e fate finta di mangiare: lamentarsi del cibo in aereo è infatti inutile. Cercate di non infastidire il vicino con lunghi racconti sulla vostra vita ma evitate anche di snobbare chiunque vi si avvicini. Se partiamo per un lungo viaggio d'affari all'estero informiamoci sulla cultura del luogo, pensando anche alle occasioni che dobbiamo affrontare per prendere scarpe e abiti adeguati. Il mio consiglio è di essere sempre un po' più eleganti rispetto alle vostre aspettative.

IN TAXI: Rispettate sempre la coda per il taxi. Questa regola vale dovunque anche nei paesi stranieri. Quando siete in strada per fermare il taxi non importa mettersi al centro della strada ma basta un piccolo cenno con la mano. Se avete bisogno di una ricevuta richiedetela appena saliti in auto in modo che l'autista si possa per tempo organizzare.

©2019 Simona Artanidi

ETIQUETTE ITALY - P.IVA 03592241206

  • White LinkedIn Icon

SITO ACCESSIBILE