• Roberto Rossi

La via verso l'eleganza - Abbinare 3 o più fantasie



Armonizzare 3 o più motivi differenti richiede un po’ di pratica e occhio.

Un buon esercizio è quello di dedicare 20-30 minuti del nostro tempo, in tarda mattinata, o comunque quando la nostra mente è riposata, aprire il nostro armadio e prendere giacche, camicie e cravatte di fantasie differenti, non importa quali.

Per costruire un outfit è sempre la giacca che comanda. Quando ci vestiamo, o dobbiamo acquistare un completo, non scegliamo prima la cravatta o la pochette e poi andiamo a cercare la giacca che si abbini.

Quindi prendiamo una delle giacche e la posiamo sul letto, perché così potremo velocemente capire ad occhio se un altro capo ci stia bene vicino oppure no.

A questo punto, per creare un bel quadro d’insieme, la via per partire è la seguente:

· Se dobbiamo o vogliamo abbinare due fantasie uguali e una diversa, il passo migliore da fare è scegliere giacca e cravatta della stessa fantasia o con la fantasia della stessa scala. In questo modo la camicia, che si pone nel mezzo, permetterà a tutti i tre capi di risaltare, senza che nessuno si sovrapponga o oscuri gli altri.

· Se invece le fantasie sono tutte differenti, oppure 4, non c’è una regola precisa. Aiuta molto differenziare anche i tessuti tra di loro, per creare uno stacco maggiore.

Come detto nel precedente blog dedicato agli abbinamenti, il cervello deve innanzitutto capire le zone di confine tra i capi che indossiamo.

Ci vuole pratica e allenamento al buon gusto. A me è servito molto guardare film o riviste del periodo che è andato dagli anni ’30 ai ‘60 del secolo scorso, periodo dove l’eleganza era ancora regina.

Ho composto due outfit di esempio.

Nel primo (foto sx) ho unito 3 fantasie:

· Giacca in tessuto spigato o spinapesce (herringbone) in scala ridotta.

· Camicia a quadri (non troppo piccoli).

· Cravatta con motivi ridotti, di colore grigio medio e chiaro su sfondo blu, così da legarla sia al grigio della giacca, che al blu dei quadri.

Nel secondo outfit (foto centrale e dx) le fantasie sono 4:

· Giacca con motivi grandi.

· Camicia chiara con righe sottili.

· Cravatta a righe diagonali. Le righe diagonali sono più grandi di quelle della camicia e la loro scala si lega con i quadri della giacca.

· Pochette in fantasia, con colori complementari alla giacca e alla cravatta.

Nota molto importante!

L’abbigliamento classico da uomo ha delle regole che in gran parte sono state codificate negli anni ’30 del secolo scorso. Non è un mondo statico e fermo, alcune norme sono state giustamente adattate, ma altre vanno rispettate rigorosamente dal vero gentleman.

Una è la seguente:

Cravatta di seta, o comunque lucida, con pochette di lino o cotone. Oppure il contrario, cioè vanno abbinati il lucido con l’opaco.

Vale la regola della complementarietà sia nei colori che nei tessuti, per dimostrare di avere gusto ed evitare di trasmettere un messaggio di “finta affettazione”, del vorrei ma non ci riesco. Amplierò, in prossimi blog dedicati agli accessori, come, quando e quanti usarne.



©2019 Simona Artanidi

ETIQUETTE ITALY - P.IVA 03592241206

  • White LinkedIn Icon

SITO ACCESSIBILE